Broadchurch (2013)

inizia con un bambino morto, poi si complica, coinvolge tutti, assesta lenti ma ben calibrati pugni alla pancia dello spettatore e conclude in modo imprevedibile. all’inizio assomiglia a quella perla di the killing (che a sua volta assomigliava a twin peaks) ma è originale e ovviamente ben scritta e ben recitata come tutte le serie inglesi. noi c’abbiamo don matteo, che non è neanche tanto male, però. voto 7,5

IMDB.

Annunci

In the Flesh (2013)

mettiamola così: walking dead è la serie zombie per bambini ritardati, in the flesh è quella per adulti. personaggi complessi e credibili, droga, esclusione sociale, militarismo, omosessualità, famiglia, suicidio, politica, religione, satira, dramma e teste che esplodono. il tutto in sole tre puntate. bbc. voto 8

IMDB


Hell on Wheels (2011)

serie western, dalle parti di deadwood. è la storia della costruzione della ferrovia verso l’ovest, ma anche degli indiani (bello l’incontro tra il senatore americano che vuole vendere la terra a un capo tribù che gli risponde “questa terra è già nostra”), dei negri da poco diventati liberi, più o meno, e di un protagonista ambiguo alla ricerca di vendetta. parte lenta, ma poi (è alla puntata n.7) diventa una bellissima storia sull’america come la conosciamo oggi e sulle sue contraddizioni. tra gli attori da segnalare l’ottimo colm meaney, qui imprenditore americano, spregiudicato e arrivista (oggi si dice “visionario”). per ora: voto 8

IMDB


I pilastri della terra (2010)

miniserie tratta dal romanzo di ken follett. se non ricordo male è abbastanza fedele, l’atmosfera è resa bene, purtroppo ogni tanto c’è qualche soluzione facilotta e qualche accelerata nella storia del tipo “dai dai che abbiamo solo un’altra puntata e ancora 400 pagine da fare”. ma tutto sommato non è male. bello come racconta l’abilità dei più intelligenti – atei e credenti – di sfruttare l’ignoranza e la stupidità del popolo. voto 6,5

IMDB


Generation Kill (2008)

sempre quello di the wire, miniserie sulla guerra in iraq, pochi cazzutissimi episodi per vedere cos’è veramente la guerra e cosa sono veramente i soldati. fin troppo realistico e molto meglio di certi film bellici recenti. voto 8


Falling skies

una cagata inutile che mi ha fatto sprecare due ore e mezza della mia vita. mollato subito. però gli alieni sono ben fatti. voto 3


Psychoville

soliti inglesi, follia al potere, parte come parodia, poi diventa realmente avvincente, comunque grottesco e attori incredibili. voto 8