Femme fatale (2002)

una bionda furbissima, dei gioielli a forma di serpente, una pistola: se non è cinema questo allora ditemi cos’è. uno dei migliori de palma di sempre, anche se pochi se ne sono accorti, nonchè il suo ultimo grande film. come si può definire? post-noir? mi ha catturato. meraviglioso. voto 8,5

IMDB

Annunci

Drive (2011)

un eroe buono e silenzioso fa cose cattive in nome di un bene superiore, cioè, come in valhalla rising, un bambino. quindi scene di lui che mette a letto il bambino, che guarda la tv con il bambino, che sorride al bambino: insomma, qualche sbadiglio. anche qua l’eroe accetta il suo destino ineluttabile e va incontro alla morte: si sacrifica per la felicità di qualcun altro (come uno stuntman, gli chiedono perfino di firmare il modulo per l’assicurazione). da una sceneggiatura appena sufficiente refn tira fuori un elegante film di genere: stilizzazione, uno stile che ricorda certo cinema anni 70 però con un’estetica cupa e cool anni 80, molti rallenty, molti tempi morti che dovrebbero dire qualcosa ma boh, gente che ne parla come del capolavoro dell’anno e forse della storia. non è male. voto 7,5

IMDB


La vittima designata (1971)

quasi un remake di “delitto per delitto” di hitchcock, è uno strano giallo italiano con pierre clementi e tomas milian non doppiato. non male, bel finale. voto 6,5

IMDB


The Cell (2000)

pur con tutti gli evidenti difetti, a me l’esordio di tarsem singh, anche se lontano dall’incredibile the fall, continua a piacere. oltre al citazionismo spinto, è soprattutto un trionfo della tecnica. voto 7

IMDB


The Hole (2001)

bell’idea, sceneggiatura audace ma con buchi enormi e un finale un po’ ridicolo, è comunque molto avvincente. voto 6,5

IMDB


Shutter (2008)

remake americano di un film thailandese già di suo non imperdibile, è un horror-thriller con più difetti che pregi, innocuo e insapore. c’è una citazione di hitchcock che forse era meglio evitare. voto 4


Hanna (2011)

in teoria action spionistico con bambina protagonista e trama improbabile, ma il regista ci piazza diversi tocchi di classe inaspettati. film anomalo. la cosa migliore comunque è la musica dei chemical brothers. voto 7